The 12 Faces si rivolge a spettatori comuni, alle scuole d’arte, stage artistici, insegnanti. Oltre che alla realizzazione di uno spettacolo fruibile da chiunque sia interessato al Gospel, ha come secondo obiettivo una funzione didattica che si compie nel momento stesso della rappresentazione teatrale: quindi direttamente sul palcoscenico a contatto col pubblico.

Il Musical intreccia e sviluppa un rapporto psicologico, e avvia un’introspezione ed un’analisi che ci racconta dei nostri sentimenti e ci mette di fronte alle nostre paure e alle piccole vigliaccherie.

Lo spettacolo si ripropone di generare i dubbi e le scelte che tutti i giorni determinano le nostre azioni come per esempio, scegliere le cose più facili e ammalianti, cadere nella tentazione della convenienza a scapito della sincerità, dei vantaggi personali, per cercare piccoli benefici che danno un effetto placebo e un consumo immediato, ma condannano ad una infelicità esistenziale e ad una pesante vacuità.

Questo atteggiamento spesso nella vita di tutti giorni, sfocia verso scelte seducenti, verso soldi e potere tramite tradimenti e a scapito di pienezza interiore, luminosità e a svantaggio di valutazioni che tengano conto delle esigenze dei tanti, della comunanza di ideali, della vicinanza d’animo e del sostegno reciproco.

Nel Musical, entrano in gioco le nostre valutazioni: la capacità di scegliere ed esplicitare l’amore, oppure scegliere l’individualità, la solitudine, il godimento effimero fine a se stesso privo di ogni spiritualità.

The 12 Faces esprime anche luce, i colori della gioia e della speranza. Abbraccia le nostre emozioni e i sentimenti compiendo un’azione terapeutica ed esplicativa sui gesti e i pensieri del quotidiano.

the12faces.com

Share